Le tipologie di mutuo

Come orientarsi nella scelta

Il mutuo è una forma di finanziamento che generalmente dura tanti anni e anche per questo scegliere il più adatto alle proprie esigenze è molto importante.
 
Ma quali sono le tipologie di mutuo attualmente esistenti? Proviamo a fare un po' di chiarezza: 
  • mutuo a tasso fisso, quando il tasso di interesse rimane lo stesso per tutta la durata del prestito e quindi puoi contare su una rata che non varierà mai di importo.
  • mutuo a tasso variabile, qui invece il tasso di interesse varia in base all’andamento dei mercati monetari o finanziari e, di conseguenza, anche la tua rata aumenterà o diminuirà nel corso degli anni.
  • mutuo con opzione, è una forma mista rispetto alle due precedenti: infatti permette di passare dal tasso fisso al tasso variabile (o viceversa) secondo particolari condizioni che sono state stabilite con la banca in fase di sottoscrizione
  • mutuo a tasso variabile con CAP, anche qui il tasso di interesse è variabile (e quindi anche la rata), ma viene fissato, a garanzia del cliente, un limite massimo oltre il quale il tasso non può andare
A questo punto per quale optare?
 
La scelta tra tutte queste tipologie di mutuo dipende in larga parte dal tuo reddito e da quanto sei disposto a scommettere sull’andamento dell’economia (propensione al rischio).  Quest'ultimo, infatti, è uno tra i fattori più importanti nel determinare un innalzamento o abbassamento dei tassi di interesse.
 
Se, ad esempio, poter contare su una rata che non varia mai nel corso degli anni rappresenta per te un elemento di serenità, allora dovresti orientarti verso un mutuo a tasso fisso.
 
In tutti i casi non dimenticare che la tua banca ti può consigliare sulla soluzione migliore per te.