La richiesta di un nuovo mutuo

Quale documentazione avere a disposizione?

Hai scelto la banca a cui chiedere il mutuo? Bene!
Adesso il tuo compito è quello di preparare la documentazione che ti verrà richiesta.
 
Sei pronto? Partiamo:
  • dati anagrafici: meglio avere a disposizione un documento d'identità e il codice fiscale
  • valore immobile per il quale richiedi il mutuo (se hai a tue mani una perizia), importo da pagare al venditore nel caso di acquisto o costo di ristrutturazione se l'immobile è di tua proprietà
  • importo del mutuo
  • abitazione attuale: l'immobile è di proprietà o hai un contratto di affitto?
  • informazioni sul nucleo famigliare: numero complessivo e persone eventualmente a tuo carico (valuta se portare uno stato di famiglia)
  • i tuoi dati occupazionali: se sei un lavoratore dipendente o autonomo, la tua anzianità lavorativa, il tuo settore, l’eventuale datore di lavoro e la tua qualifica
  • altri finanziamenti in corso: è importante sapere quanto incidono le rate esistenti sul tuo reddito mensile
Grazie a queste informazioni, la banca sarà in grado di anticiparti un primo parere di fattibilità.
 
Se va tutto bene, dovrai portare alcuni documenti:
  • ultima dichiarazione dei redditi  
  • ultimi 2 o 3 cedolini del tuo stipendio 
  • stato civile
  • atto di provenienza (rogito) dell'immobile per il quale richiedi il mutuo, la relativa nota di trascrizione, la planimetria e la visura catastale (cioè i documenti che provano l'avvenuta trascrizione dell'atto di compravendita nei registri immobiliari e che comprovano l'effettivo passaggio di proprietà)
  • documentazione relativa ad eventuali finanziamenti in corso

E se il mutuo non lo chiedi da solo? In questo caso, bisognerà portare la documentazione di cui sopra per tutti i cointestatari.