Single Euro Payments Area (SEPA)

Scopri di cosa si tratta e tutti i suoi vantaggi.

Può essere che nel consultare la descrizione di qualche servizio offerto dalle banche oppure parlando col tuo consulente in agenzia ti sia già imbattuto nel termine SEPA.
E probabilmente ti sarai chiesto "Che cos'è?", "In cosa mi riguarda?"
Se non hai avuto tempo di approfondire il tema con il tuo consulente, qui trovi tutte le informazioni del caso.
 
SEPA è la sigla di "Single Euro Payments Area", che tradotto in italiano diventa "Area unica dei pagamenti in euro". 
 
Si tratta di una iniziativa nata più di 10 anni fa nell'ambito della Comunità Europea e, al momento, sottoscritta da 34 paesi così suddivisi:
 
  • 19 che utilizzano l'euro come moneta unica (tra i quali l'Italia)
  • 9 appartenenti alla UE ma che continuano ad utilizzare la loro valuta originaria (ma effettuano comunque pagamenti in euro)
  • 6 altri paesi non appartenenti alla UE che tuttavia effettuano pagamenti in euro
Tutto questo riguarda quindi un totale di 513 milioni di persone e poco meno di 10.000 istituzioni finanziarie!
 
Come suggerisce il nome, l'obiettivo di questa iniziativa è quello di consentire ai cittadini europei appartenenti a quei 34 paesi di effettuare e ricevere pagamenti in euro, eliminando le differenze che esistevano prima di SEPA tra pagamenti nazionali ed esteri. 
 
Questa uniformità nelle transazioni porta dei significativi vantaggi:
  • per i consumatori: la possibilità di operare da un unico conto con la stessa facilità, sicurezza e alle medesime condizioni previste per le operazioni di pagamento nazionali. Pertanto tutti coloro che, ad esempio, hanno necessità di vivere all'estero per motivi di studio o di lavoro, non avranno più la necessità di aprire altri conti
  • per le imprese: la possibilità di ricevere ed effettuare pagamenti da e verso altri Paesi della Comunità Europea utilizzando un unico conto e avvalendosi delle stresse modalità e tempi previsti per i pagamenti nazionali.

Uno sviluppo concreto del progetto SEPA è rappresentato dai Pagamenti Diretti (SDD), dei quali trovi la scheda educational cliccando qui.