Conto di base

Il primo passo per entrare nel mondo bancario

Sei nuovo del mondo bancario oppure pensi di non avere particolari esigenze?
 
In questo caso il conto di base potrebbe essere la giusta soluzione per te in quanto è estremamente semplice ed è pensato per chi desidera avere a disposizione una serie di operazioni e servizi basilari a un canone fisso (che di norma è molto basso e in alcuni casi nullo). 
 
Infatti il conto di base è nato grazie a una convenzione tra l'ABI (Associazione Bancaria Italiana), la Banca d'Italia, Poste Italiane, il Ministero dell'Economia e delle Finanze, l'Associazione Italiana Istituti di Pagamento e di Moneta Elettronica proprio con l’intento di offrire un conto dal funzionamento semplice e a spese contenute a chi non lo possiede.
 
L’attenzione è rivolta in particolare a
  • pensionati, visto che dal 1° luglio 2012 tutte le pensioni superiori a 1000 euro devono essere necessariamente accreditate su un conto (secondo le disposizioni contenuta nel “Decreto Salva Italia” volte a favorire la diffusione degli strumenti di pagamento elettronici)
  • consumatori e/o soggetti socialmente svantaggiati, appartenenti a fasce protette
A fronte del pagamento dell’imposta di bollo e di un canone annuale omnicomprensivo contenuto o nullo (le condizioni variano da banca a banca), avrai a disposizione un numero prefissato di servizi e operazioni tra cui
  • il prelievo
  • la carta di debito (bancomat)
  • i bonifici nazionali o SEPA (esteri)
  • il versamento di contanti o assegni.

Attenzione però, se apri un conto di base non potrai accedere a servizi diversi da quelli specificati. Per esempio non potrai emettere assegni, ottenere una carta di credito, un affidamento o un prestito. Ti sarà invece possibile, con una spesa aggiuntiva, effettuare un maggior numero di operazioni tra quelle previste. Il conto di base, inoltre, non prevede lo scoperto di conto (non è cioè possibile andare “in rosso”) né è previsto il riconoscimento di interessi sulle cifre depositate.

Ricorda infine che, a norma di legge, il conto di base è completamente gratuito per i consumatori con ISEE (indicatore della situazione economica equivalente) inferiore a 8.000 euro e i pensionati con pensioni fino a 18.000 euro lordi annui: in questi casi il canone annuo, se presente, è azzerato e si ha l’esenzione dall’imposta di bollo.