Credit Protection Insurance (CPI)

Un alleato prezioso per la tua serenità

Spesso chi richiede un finanziamento ha il timore di non riuscire più a ripagarlo a causa magari di una perdita del lavoro, di una malattia improvvisa o addirittura di un decesso.
 
Esiste un modo per essere un po' più sereni rispetto a preoccupazioni di questo tipo?
La risposta è sì, grazie alle polizze di Credit Protection Insurance (CPI).
 
Si tratta di una forma di assicurazione che, in caso avvengano determinati eventi previsti nel contratto (troverai poi un elenco di esempi), e tu ti trovassi in difficoltà a restituire il debito, subentra indennizzandoti con un importo pari alle rate previste per un periodo definito nelle condizioni della polizza. Addirittura in alcuni casi, la CPI può anche provvedere l'indennizzo di un importo pari al debito residuo previsto in caso di estinzione anticipata del finanziamento.
 
Ogni compagnia assicurativa offre la CPI in modalità diverse, ma generalmente gli eventi coperti da questo tipo di polizza sono:
  • perdita dell’impiego
  • malattia grave
  • invalidità totale permanente
  • inabilità totale temporanea
  • ricovero ospedaliero
  • decesso
La CPI è facoltativa e può essere applicata a discrezione del cliente.
 
Ovviamente una polizza CPI comporta degli oneri aggiuntivi che vanno ad incidere sul costo totale del finanziamento. A seconda del tipo di polizza CPI scelto, hai la possibilità di versare il premio in un'unica soluzione oppure con un pagamento diluito nel tempo.